Come inserire articoli in WordPress

Sommario

Questo post è rivolto a chi, pur non avendo molta familiarità con il CMS WordPress, ha bisogno ad esempio di gestire la sezione news del sito e quindi, con più o meno frequenza, di inserire articoli in una pagina WordPress. L’esigenza nasce nel momento in cui è necessario aggiungere e/o aggiornare una sezione blog del proprio sito. Che si tratti di pochi articoli, o di una grande quantità di post da pubblicare, sapere come inserirli nelle pagine del proprio sito è, senz’altro, un grande vantaggio.

Gli articoli sono fondamentali per un sito. Costituiscono la colonna portante dei contenuti da far leggere al Motore di Ricerca. È attraverso i post, le news e gli articoli che Google riesce a capire la qualità di un sito, piuttosto che il suo scarso aggiornamento e livello informativo. Ed è sempre grazie alla qualità e alla quantità di articoli presenti su un sito che the Big G posiziona sulla SERP, premiando o meno un sito internet. Per questo motivo il posizionamento degli articoli deve essere curato e seguito a partire da come scrivere un articolo SEO, fino a creare un blog WordPress che soddisfi tutte le richieste del motore di ricerca

In questo articolo vogliamo quindi vedere nel dettaglio quali e quante sono le modalità e le funzionalità che consentono di aggiungere i post a varie categorie di un sito. Vedremo anche come assegnare ciascun articolo a differenti categorie e riuscire a far visualizzare i contenuti nelle pagine che desideriamo (Home, pagina blog o news, ecc…) Vediamo innanzitutto quali sono le modalità per effettuare questa semplice, ma fondamentale, operazione.

inserire articoli in una pagina WordPress

Inserire articoli in una pagina WordPress: le diverse modalità da usare

Sostanzialmente, le modalità per inserire articoli in WordPress sono due: con l’editor di WordPress oppure mediante l’utilizzo di un page builder.

Il modo più classico è quello di utilizzare l’editor di WordPress, ecco come fare.

Inserire il contenuto tramite editor

Dall’area admin di WordPress clicca su ARTICOLI > AGGIUNGI NUOVO, dopodiché:

  • imposta il titolo dell’articolo
  • inserisci il testo dell’articolo
  • aggiungi eventuali immagini nel testo

Dalla versione 5 di WordPress, l’editor classico è stato sostituito da un editor “più dinamico”, sviluppato a blocchi. Mediante l’uso dei blocchi sarebbe possibile personalizzare maggiormente il layout della pagina e gli stili di ciascun paragrafo.

Per maggiori dettagli sull’uso dell’editor di WordPress rimando direttamente alla guida ufficiale.

Classic editor WordPress: ecco come tornare a utilizzarlo

Per chi non si trovasse molto comodo con l’editor a blocchi di WordPress, è possibile installare il plugin Classic Editor, che consente di ripristinare l’editor precedente alla versione attuale. Io stesso (e parecchi altri, dal momento che il plugin Classic Editor conta oltre 5 milioni d’installazioni attive) devo ammettere di avere ancora un po’ di avversione per l’editor a blocchi.

Inserire articoli in una pagina WordPress tramite page builder

In alternativa, il contenuto può essere inserito tramite un page builder, come ad esempio Elementor. Questa soluzione risulta conveniente qualora si desideri esporre i contenuti in modo un po’ più elaborato del solito.

In questo sito, ad esempio, utilizzo il page builder Elementor Pro per dare un tocco più personale a ogni articolo e avere la possibilità di gestirne la creazione in modo molto più visivo di quanto l’editor consenta (che si tratti dell’editor a blocchi o classico).

Se invece la struttura degli articoli è molto semplice (come titolo – testo – immagine) allora ha certamente più senso utilizzare l’editor.

Gestire le impostazioni articolo

Una volta inserito il contenuto dell’articolo ci spostiamo sulla colonna di destra, alla tab IMPOSTAZIONI ARTICOLO.

Stato e visibilità

Il primo pannello delle impostazioni articolo riguarda lo stato e la visibilità.

Nel momento in cui crei un nuovo articolo, questo è in stato di “bozza”, ovvero è visibile soltanto a te ed eventualmente ad altri utenti autenticati al sito con un ruolo che gli permette di vedere gli articoli in bozza (ad esempio amministratore o editore). L’articolo resta in bozza fino a che non lo pubblichi.

La visibilità è un’opzione che riguarda gli articoli pubblicati; un articolo può essere:

  • Pubblico (visibile a tutti)
  • Privato (visibile solo agli amministratori e agli editori del sito)
  • Protetto da password (per accedere alla visualizzazione dell’articolo, l’utente dovrà inserire una password)

Pianificazione della pubblicazione

È possibile pianificare la pubblicazione automatica di un articolo in una certa data e ad uno specifico orario.

Nel pannello Stato e visibilità, clicca “Immediatamente” (di fianco alla scritta Pubblica) e seleziona data e ora di pubblicazione.

Se vuoi pianificare la pubblicazione di un articolo, assicurati però che l’orario del sito sia impostato correttamente sul tuo orario locale (puoi verificarlo in IMPOSTAZIONI > GENERALI)

Controllare il permalink

Ma prima di tutto, cos’è il permalink?

Cosa sono i permalink

Il permalink (anche detto slug) è l’indirizzo web al quale la tua pagina sarà visibile online.

In pratica il permalink è il nome identificativo di una pagina web. Ad esempio, lo slug della pagina che stai leggendo ora è “inserire-articoli-wordpress”.

Ecco a grandi linee cosa ti interessa sapere sui permalink:

  • utilizza essenzialmente solo lettere (minuscole) e numeri: no spazi e caratteri speciali ($%&=?., ecc.).
  • al posto degli spazi usa il trattino medio “-“.
  •  puoi modificarli o semplificarli rispetto al titolo dell’articolo (ad es.: “inserire-articoli-wordpress”). Particolarmente utile in caso di titoli (e quindi slug) molto lunghi.
  • non puoi avere slug uguali per articoli diversi (qualora venisse inserito uno slug già esistente, WordPress aggiungerà in automatico un numero per renderlo unico, ad esempio “inserire-articoli-wordpress-2”).

Se desideri saperne di più sui permalink, ti consiglio questo articolo.

Permalink WordPress: come inserirli

Il permalink non necessita di essere inserito manualmente in quanto viene generato in automatico da WordPress sulla base del titolo inserito.

Comunque sia, prima di pubblicare un articolo, è sempre bene controllarlo ed eventualmente perfezionarlo.

Impostare categorie e tag

Le categorie

Queste impostazioni non sono sempre necessarie. Se nel tuo caso ad esempio devi gestire una semplice sezione news senza suddivsione degli articoli in categorie, puoi anche ignorare questa parte.

In caso contrario, non dovrai far altro che selezionare dall’elenco la categoria (o le categorie) a cui l’articolo dovrebbe essere associato.

Se ancora non fossero presenti categorie, le puoi aggiungere direttamente dalle impostazioni articolo.

I tag

Per quanto riguarda i tag, inseriscili nell’apposito campo e separali da una virgola. Se desideri utilizzare i tag, cerca di non esagerare. È completamente inutile inserire quindici, venti o più tag per ogni articolo.

Infatti la loro aggiunta contribuirà di poco o niente a migliorare il posizionamento su Google per le parole chiave che andrai a inserire: non è quello il loro scopo.

I tag servono per dare la possibilità di filtrare gli articoli per una determinata parola chiave / argomento.

Limitati a un massimo di quattro o cinque tag per articolo.

Impostare immagine in evidenza

Cos’è l’immagine in evidenza

L’immagine in evidenza di un articolo è l’immagine che viene visualizzata nell’elenco degli articoli; quella di copertina per intenderci.

Non solo, può anche essere utilizzata negli snippet ricerca di Google.

Ecco alcuni suggerimenti a riguardo:

  • scegli un’immagine generica e identificativa dell’articolo
  • scegli un taglio idoneo alla modalità di visualizzazione della lista articoli (ad esempio, se nella lista articoli le immagini sono predisposte per essere orizzontali, evita un’immagine verticale)
  • controlla che l’immagine sia ottimizzata per il web o, comunque, di dimensioni non troppo elevate (questo vale ovviamente per qualsiasi immagine che venga caricata sul sito web)

Come aggiungere l’immagine in evidenza

Per impostare l’immagine in evidenza, clicca sull’apposito riquadro grigio: si aprirà la libreria media di WordPress. A questo punto seleziona un’immagine oppure carica una nuova immagine nelle librerie e infine premi il pulsante “Imposta immagine in evidenza”.

Altre impostazioni articolo

Riassunto

Il riassunto (o excerpt in inglese) è un’impostazione opzionale e permette di personalizzare le righe di testo che vengono generalmente visualizzate nella lista articoli, seguite dal classico pulsante “Leggi di più”.

Nel caso in cui il tuo template sia impostato per mostrare l’excerpt nella lista articoli, in automatico verrà visulizzato l’inizio dell’articolo. Attraverso questo campo puoi creare un riassunto personalizzato dell’articolo.

Discussione

In “Discussione” puoi gestire opzioni relative ai commenti, come se permettere o meno la possibilità di commentare l’articolo.

Nel caso in cui il template sia stato predisposto per non ospitare commenti, la modifica di tale impostazione non apporterà cambiamenti.

Attributi dell’articolo

In “Attributi dell’articolo” è possibile selezionare un determinato template per l’articolo.

Anteprima, Salvataggio e Pubblicazione dell’articolo

Seppur WordPress salvi di tanto in tanto le bozze in modo automatico, per sicurezza è bene cliccare sul pulsante Salva bozza prima di chiudere la pagina dell’editor, così da non rischiare di perdere le ultime modifiche apportate.

Prima di pubblicare un articolo o di salvare delle modifiche è possibile vederne l’anteprima, cliccando il pulsante Anteprima.

L’ultimo passo per mettere online l’articolo consiste ovviamente nel pubblicare l’articolo, cliccando il tasto Pubblica.

Aggiornare un articolo

Una volta pubblicato, il pulsante Pubblica sarà sostituito dal pulsante Aggiorna. Cliccando su quest’ultimo si confermeranno le modifiche apportate e si pubblicherà la versione aggiornata dell’articolo.

Eliminare un articolo

L’eliminazione dell’articolo è un’opzione presente sotto il pannello Stato e visibilità, visto precedentemente. Clicca il pulsante rosso Sposta nel cestino.

L’articolo non sarà più né pubblico né in bozza, bensì sarà trasferito nel cestino. Andando nel cestino potrai decidere di eliminarlo definitivamente (senza possibilità di recupero) oppure di ripristinarlo.

Impostazioni SEO

Per concludere in bellezza, manca da vedere ancora un aspetto importante relativo all’inserire articoli in WordPress: l’inserimento dei meta-tag, al fine di meglio ottimizzare un articolo per i motori di ricerca.

Per ottimizzare un articolo in WordPress ti consiglio il plugin Yoast SEO, che ti permette di gestire in modo completo tutti gli aspetti SEO più importanti del sito, anche utilizzando la versione gratuita.

Ottimizzare un articolo per Google con i meta-tag

Con la premessa che ottimizzare un articolo per Google con i meta-tag è solo l’ultima fase di un processo più ampio di ottimizzazione (leggi Come scrivere un articolo SEO), i meta-tag rappresentano comunque uno dei fondamentali della SEO e non si possono tralasciare.

Grazie a meta-title e meta-description, hai l’opportunità di mettere in maggiore evidenza le parole chiave e i concetti più importanti di tutto l’articolo, quindi… Non dimenticarti d’inserirli!

Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
WhatsApp

Corso WordPress con Elementor

Ti piacerebbe collaborare con me alla crescita di questo progetto?

Compila il modulo, ti risponderò il prima possibile!!